Banner

Luca TeleseGiornalista, scrittore e conduttore televisivo

Nato a Cagliari nel 1970, cresciuto a Roma. Ha iniziato come collaboratore a “Il Messaggero” per poi collaborare anche con “Cominform”, “Il Foglio”, “Panorama”, passando per “Capital” e “GQ. Dal 1996 al 1998, ha lavorato da free lance per “Sette”, l’inserto del giovedì del Corriere della Sera, ma anche facendo il notista politico per lo stesso Corriere.
Nel 1999, lavora per “Il Giornale” come “redattore parlamentare” e negli anni successivi collabora anche con Vanity Fair. Nel 2009 lavora per il “Fatto Quotidiano” che lascia nel 2012. Successivamente fonda “Pubblico” I primi passi nel mondo della televisione li muove a “Teleambiente” una televisione privata romana. Poi è stato autore per la prima edizione di “Chiambretti c’è” su Rai 2, “L’Alieno” (Italia uno), “Batti & ribatti” (Rai Uno), “Cronache Marziane” (Italia uno, solo la prima edizione) e nel 2006 ha condotto "Omnibus estate" (La7). Poi è stato autore e conduttore di “Parenti Serpenti”, “Planet 430″ (su Planet, 2004 e 2005), e “Tetris” (su Raisat extra prima e di seguito su La7).
Da giugno del 2010, con Luisella Costamagna e poi con Nicola Porro, ha condotto "In onda", talk show di approfondimento serale di La7. Su Canale 5 ha realizzato e condotto Matrix, ora sta preparando un nuovo programma che andrà in onda su La7.
Ha scritto sei libri: “La lunga Marcia di Sergio Cofferati” (Sperling & Kupfer 2003), “Lula! Storia dell’uomo che vuole cambiare il Brasile e il mondo” (con Oliviero Dottorini – Castelvecchi 2003), "Cuori neri" (Sperling & Kupfer 2006) "Qualcuno era comunista" (Sperling & Kupfer 2009),  "La marchesa la villa e il cavaliere" (Aliberti 2011) e "Gioventù amore e rabbia" (Sperling & Kupfer 2011). Sempre per la Sperling cura la collana “Le radici del presente”.

Eventi